Home arrow Pubblicazioni arrow Trasporto scolastico diversamente abili
Trasporto scolastico diversamente abili PDF Stampa E-mail

2 milioni di euro ripartiti fra le sei province pugliesi per assicurare su tutto il territorio regionale il trasporto scolastico degli alunni diversamente abili che frequentano la scuola secondaria di II grado.

L'accordo è stato raggiunto in un incontro presso il Palazzo della Provincia di Bari fra la Regione Puglia, l'Anci Puglia, rappresentata dal Vice Presidente Maria Cristina Rizzo e l'Upi Puglia rappresentata dal Presidente Francesco Schittulli e dagli Assessori ai servizi sociali di tutte le Province pugliesi.

L'incontro era stato richiesto alla Regione Puglia dalle Associazioni degli Enti locali (Upi e Anci) per discutere dell'intesa da raggiungere relativa al finanziamento del trasporto scolastico degli studenti diversamente abili e all'assegnazione alle Province di un adeguato contributo dal Fondo Nazionale delle Politiche Sociali finalizzato a cofinanziare i costi del servizio.

Nell'accordo odierno è stato stabilito che la Regione Puglia cofinanzierà i costi assegnando alle Province 2 milioni di euro e le Province, a loro volta, contribuiranno in misura non inferiore al 15% dell'importo erogato dalla Regione.

I fondi saranno così ripartiti per l'anno scolastico 2010-2011: Provincia di Bari 539.876,65, Provincia Bat 165.050,75, Provincia Brindisi 186.892,20, Provincia Foggia 351.773,48, Provincia Lecce 486.777,64, Provincia Taranto 269.629,27.

In base ad un criterio di solidarietà istituzionale la Provincia di Bari si è impegnata a destinare un bonus alla Provincia di Foggia per fronteggiare i maggiori oneri del trasporto rivenienti dalla presenza, all'interno del territorio dauno, di comuni montani.

L'Anci Puglia nel condividere le preoccupazioni delle Province "alle prese per la prima volta con l'organizzazione di un servizio la cui dimensione ottimale non sembra essere quella provinciale, ma quella locale" - ha affermato la Vice Presidente Maria Cristina Rizzo - ha dichiarato la disponibilità da parte dei Comuni e degli ambiti territoriali di continuare a gestire il trasporto scolastico dei disabili, anche per l'anno scolastico 2010-2011, al fine di garantire continuità, efficacia ed efficienza nell'erogazione del servizio. Le Province, dal canto loro, ripartiranno tra gli ambiti territoriali i finanziamenti ricevuti dalla Regione e quelli rivenienti da risorse proprie.

 "Sono soddisfatto che si sia raggiunto un unanime e responsabile accordo istituzionale su un tema così delicato. La Regione finanzierà circa il cinquanta per cento del costo complessivo del servizio per le sei Province - ha dichiarato il Presidente dell'Upi Puglia, Francesco Schittulli -. Il nostro obiettivo è quello di garantire, a partire dall'inizio dell'anno scolastico, il trasporto per gli alunni diversamente abili delle scuole medie superiori. Un servizio primario che non può essere messo a rischio, né subire inaccettabili ritardi".

 
< Prec.   Pros. >

puglia sportiva

tributi


Calcolo IUC 2018
 
approfondimento su

Raccolta Differenziata

COSA DIFFERENZIARE



  MAPPA RITIRO CARTONE


Gli orari dell'Ecocentro Comunale di Via F. Marangio sono i seguenti:
•dal lunedì al sabato
dalle ore 08:00 alle 11:45
e dalle 14:00 alle 17:45;
•la domenica dalle ore 09 alle 11:45 e dalle 14 alle 16:45.

pagopa



Gli Amici di Snoopy


Carta Servizi

Progetto DEHORS

LLPP Urbanistica 2015-2017

Bilancio 2016/2018


Xilella


Documento di ricerca - Xylella fastidiosa - a cura del Gruppo LAIR & Prof L De Bellis

Cittadini InterAttivi

Teatro comunale

Portale S.A.C.

 

ConsulEnte



Gli Eventi nella Cittą


Rigenerazione urbana


3 Minuti per Mesagne

 

Mesagne che vuoi

Webcam

Guida Turistica

Storia
Itinerari
Visite Guidate

Area Video

Visite virtuali

riga.jpg
Bentornati
riga.jpg
© 2018 Cittą di Mesagne - Sito Istituzionale - Partita Iva 00081030744 | via Roma, 4 | tel 0831.732111 | fax 0831.777403
| PEC: info@pec.comune.mesagne.br.it |
| Amministrazione Trasparente | Note legali | Privacy |

Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.