Home arrow Pubblicazioni arrow Presentazione libro
Presentazione libro PDF Stampa E-mail
Cristina Zagaria e Daniela Spera raccontano il "Veleno" dell'Ilva, sabato 1 giugno nell'Auditorium del Castello di Mesagne
Si tratta di un ritorno gradito, quello della giornalista di "La Repubblica" Cristina Zagaria, la scrittrice italiana nata a Carpi che a Mesagne ha già presentato la storia vera di Anna Maria Scarfò, la ragazza calabrese che dopo anni di violenza ha avuto il coraggio di denunciare i suoi stupratori e che oggi vive sotto protezione. Ad accompagnare l'autrice, la giovane chimica Daniela Spera che ha ispirato il romanzo che verrà presentato col patrocinio dell'Amministrazione Comunale sabato 1 giugno nell'Auditorium del Castello di Mesagne alle ore 19.00, "Veleno. La battaglia di una giovane donna nella città ostaggio dell'Ilva". Come si concilia il diritto al lavoro e quello alla salute? In un'intervista Daniela Spera lo spiega così: " Il diritto alla salute viene prima di ogni cosa, non si può scegliere se accettare dei decessi in cambio di un misero stipendio. Non si dimentichi che gli stessi operai sono vittime del loro stesso lavoro e allo stesso tempo provocano la morte dei propri cari. Nel libro Veleno questo aspetto è descritto molto bene ed emerge in maniera prepotente". La battaglia di Daniela comincia quando il suo lavoro, al suo rientro a Taranto, la porta a documentarsi, permettendole di entrare in contatto con le storie di tante famiglie tarantine e con i diversi casi di patologie tumorali.

"Un'occasione autorevole per parlare di dati allarmanti confermati da inequivocabili perizie epidemiologiche che riguardano le incidenze e la mortalità per patologie tumorali nei bambini. Il romanzo di Cristina Zagaria, e i dati studiati da Daniela Spera, raccontano la vita reale nella Città dei duecentocinquantasei camini. Si è trattato del sogno della sicurezza occupazionale che ha strappato la città di pescatori al mare assicurando lavoro e benessere, configurando la rassegnazione che il volto d'acciaio sia l'unica identità possibile e che inquinamento, malattie e persino il rischio di morte sono il prezzo inevitabile da mettere in conto. Un modello di sviluppo di cui Taranto, suo malgrado, è diventato emblema" ha commentato l'assessore alla Cultura Maria De Guido che insieme al Sindaco Franco Scoditti interverrà alla presentazione del libro.

I lavori saranno coordinati dal giornalista Antonio Rigliano.
 
< Prec.   Pros. >

Bonus idrico



tributi


Calcolo IUC 2017
 
approfondimento su

LLPP Urbanistica 2015-2017

Progetto DEHORS

Raccolta differenziata



Bilancio 2016/2018


Xilella


Documento di ricerca - Xylella fastidiosa - a cura del Gruppo LAIR & Prof L De Bellis

Cittadini InterAttivi

Teatro comunale

Portale S.A.C.

 

ConsulEnte



Gli Eventi nella Cittą


Rigenerazione urbana


3 Minuti per Mesagne

 

Mesagne che vuoi

Webcam

Guida Turistica

Storia
Itinerari
Visite Guidate

Area Video

Visite virtuali

riga.jpg
Bentornati
riga.jpg
© 2017 Cittą di Mesagne - Sito Istituzionale - Partita Iva 00081030744 | via Roma, 4 | tel 0831.732111 | fax 0831.777403
| PEC: info@pec.comune.mesagne.br.it |
| Amministrazione Trasparente | Note legali | Privacy |

Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.