Home arrow Pubblicazioni arrow TARES - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi
TARES - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi PDF Stampa E-mail
L’art. 14 del D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito nella Legge n. 214 del 22 Dicembre 2011, ha istituito, a decorrere dal 1° Gennaio 2013, in tutti i Comuni del territorio nazionale, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (Tares), a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa dai comuni, e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni.

Con l'art. 10 del D.L. n. 35 del 8 aprile 2013 sono state apportate importanti modifiche all'art.14 del richiamato D.L. n. 201/2011, con particolare riferimento all'applicazione della Tares nell'anno 2013.

Tenendo conto di quanto contenuto negli articoli di legge appena richiamati, il Consiglio Comunale, con proprio atto n. 29 del 28/04/2013, ha deliberato quanto segue in materia di Tares ed riferimento all'anno in corso:

nelle more dell'approvazione delle tariffe relative alla Tares, , il tributo  sarà applicato sulla base dei criteri osservati per l'applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti (Tarsu) di cui al D. Lgs. n. 507/1993 dovuta per l'anno 2012 e relativo regolamento comunale di attuazione;

la  riscossione  in acconto  della Tares sarà affidata allo stesso soggetto che attualmente svolge il servizio di riscossione della Tarsu e quindi a Equitalia Sud SpA in tre rate di cui la prima scadente il 30 Giugno 2013 e le successive in data 31 Agosto 2013 e  31 Ottobre 2013;

il conguaglio della TARES, calcolato in base ai criteri di cui all'art. 14 del D.L. n. 201/2011 ed alla emananda regolamentazione comunale, sarà effettuato entro il 30 Dicembre 2013,  in occasione del pagamento della quarta rata, unitamente alla maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili,il cui incasso è  di esclusiva spettanza dello Stato.

In esecuzione di quanto deliberato dal Consiglio Comunale, Equitalia Sud SpA predisporrà ed invierà ai contribuenti gli avvisi di pagamento per la riscossione degli importi da versare in acconto per le prime tre  rate (aventi scadenza il 30 Giugno 2013  31 Agosto2013  31 Ottobre 2013 ), da elaborare utilizzando le modalità di determinazione ed i modelli di pagamento relativi alla TARSU.

Il Comune  predisporrà ed invierà altresì ai contribuenti, nei termini utili ed idonei a consentire che il versamento degli importi a titolo di TARES dovuti a saldo per l'anno 2013 sia effettuato dai contribuenti entro la scadenza dell'ultima rata di pagamento (prevista per il 30 Dicembre 2013 ), un ulteriore avviso di pagamento recante l'indicazione dell'importo TARES dovuto per l'annualità 2013 determinato in applicazione della disciplina normativa e tariffaria stabilita a livello comunale, la rappresentazione di tutti gli elementi incidenti sulla determinazione di detto importo in base alla suddetta disciplina, l'indicazione della quota parte di detto importo già versata in acconto con le prime tre  rate e l'indicazione dell'importo TARES residuo da corrispondere a saldo, ottenuto per differenza tra i suddetti importi.

 
< Prec.   Pros. >

Bonus idrico



tributi


Calcolo IUC 2017
 
approfondimento su

LLPP Urbanistica 2015-2017

Progetto DEHORS

Raccolta differenziata



Bilancio 2016/2018


Xilella


Documento di ricerca - Xylella fastidiosa - a cura del Gruppo LAIR & Prof L De Bellis

Cittadini InterAttivi

Teatro comunale

Portale S.A.C.

 

ConsulEnte



Gli Eventi nella Cittą


Rigenerazione urbana


3 Minuti per Mesagne

 

Mesagne che vuoi

Webcam

Guida Turistica

Storia
Itinerari
Visite Guidate

Area Video

Visite virtuali

riga.jpg
Bentornati
riga.jpg
© 2017 Cittą di Mesagne - Sito Istituzionale - Partita Iva 00081030744 | via Roma, 4 | tel 0831.732111 | fax 0831.777403
| PEC: info@pec.comune.mesagne.br.it |
| Amministrazione Trasparente | Note legali | Privacy |

Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.