Home arrow Itinerari arrow Zona Settentrionale
Zona Settentrionale
Indice articolo
Zona Settentrionale
Pagina 2
Pagina 3

 

Borgo nuovo

La storia della Chiesa e del convento dei domenicani va considerata nel contesto del cosiddetto Borgo nuovo, che iniziò a sorgere alla fine del XVI secolo. Nel 1605 esso era già consistente, quanto a popolazione residente, perciò, per agevolare i collegamenti con il centro cittadino, fu costruita la Porta Nuova. Il dato più rilevante è che tale insediamento, alla fine del XVII secolo, era esteso fino all’attuale piazza Garibaldi ed aveva come cardine l’attuale via Epifanio Ferdinando, che ancora nel dialetto viene indicata come “Bùrriu”, Borgo appunto.

E proprio lungo la via Epifanio Ferdinando, di recente riportata al suo originario lastricato, e nelle immediate vicinanze, sorgono esempi di architettura civile che descrivono le diverse epoche ed i ceti che li hanno realizzati, nonché esempi di architettura sacra, legati alla devozione familiare o alle esigenze di culto di agglomerati cittadini minori. Esempi della prima possono essere considerate le cappelle della Madonna d’Andria e di San Giuseppe, mentre testimonianza delle esigenze di culto, può essere considerata la chiesa secentesca di S. Antonio abate, che sorgeva all’incrocio delle vie Catiniano e Zullo.

 

Chiesa dell'Immacolata

Spostiamoci ora decisamente verso ovest e verso la Porta Grande. Proprio di fronte ad essa, sorge la Chiesa dell’Immacolata, la cui prima costruzione iniziò nel 1425 per la munificenza di Aymonetto Sangiorgio e di sua moglie, Maria Maia. Essa fu sede, con l’attiguo convento, dei Frati minori conventuali, famiglia francescana che - com’era carisma proprio di quest’ordine - diffuse il culto per la Vergine venerata proprio come Immacolata e che provvide a rimaneggiare più volte il luogo sacro che, attualmente ad una navata, reca all’interno testimonianze dei precedenti edifici.

(Foto uno dei quadri del Carella) Luogo di culto molto caro ai mesagnesi, per la presenza di una confraternita e per la celebrazione della novena in onore dell’Immacolata che apre il periodo natalizio, la chiesa conserva all’interno diverse opere d’arte, tra le quali, oltre all’ottocentesca tela dell’Immacolata del mesagnese Antonio Criscuolo, vanno segnalate un Sant’Antonio da Padova ed un San Francesco d’Assisi, opere di metà settecento del francavillese Domenico Antonio Carella, attivo soprattutto a Martina Franca.

(Foto Epifanio Ferdinando) Ma c’è un altro elemento che rende questa chiesa davvero importante: essa ospita la semplice sepoltura di uno dei più grandi cittadini mesagnesi, Epifanio Ferdinando il vecchio, iniziatore della storiografia locale con la sua “Messapographia”; valente amministratore civico e, soprattutto, medico tra i più noti nella seconda metà del XVI secolo, le cui opere hanno varcato i confini d’Italia fino a giungere nelle lontana Scandinavia. Tra i primi osservatori e codificatori del fenomeno del tarantismo, le sue “Centum Historiae seu Observationes” ed il suo “Libellus De Peste”, sono testi ancora studiati dagli storici della medicina.


 
 

tributi


Calcolo IUC 2019
approfondimento su

Raccolta fondi

 

I percorsi della salute

 

PON LEGALITA'


PON “Legalità 2014-2020. Asse 3, Azione 3.1.1: Avviso pubblico con procedura a valutativa a sportello per l’individuazione di interventi di recupero e rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata in Regione Puglia, Comune di Mesagne (BR), Progetto: “Porte Aperte”, costo totale € 198.500,00.

Raccolta Differenziata

COSA DIFFERENZIARE



  MAPPA RITIRO CARTONE


Gli orari dell'Ecocentro Comunale di Via F. Marangio sono i seguenti:
•dal lunedì al sabato
dalle ore 08:00 alle 11:45
e dalle 14:00 alle 17:45;
•la domenica dalle ore 09 alle 11:45 e dalle 14 alle 16:45.

pagopa



Gli Amici di Snoopy


Carta Servizi

Progetto DEHORS

Cittadini InterAttivi

Teatro comunale

Portale S.A.C.

 


3 Minuti per Mesagne

 

Mesagne che vuoi

Webcam

Area Video

Visite virtuali

riga.jpg
riga.jpg
© 2021 Città di Mesagne - Sito Istituzionale - Partita Iva 00081030744 | via Roma, 4 | tel 0831.732111 | fax 0831.777403
| PEC: info@pec.comune.mesagne.br.it |
| Amministrazione Trasparente | Note legali | Privacy |

Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.