Home arrow Itinerari arrow Zona Settentrionale
Zona Settentrionale
Indice articolo
Zona Settentrionale
Pagina 2
Pagina 3

 

Villa Comunale

Uscendo dalla chiesa dell’Immacolata si resta quasi storditi, circondati come si è da monumenti. Basta far ruotare lo sguardo, per veder la Porta Grande, il torrione del castello e, subito dopo il più importante polmone verde cittadino: la Villa comunale che ci accoglie assieme alla colonna votiva, qui collocata nel 1895 in onore della protettrice di Mesagne: la Madonna del Carmine. La Villa comunale, nel corso degli anni è stata oggetto di diverse modifiche (Foto cartolina d’epoca).

(Foto cartolina d’epoca) Essa risale alla seconda metà dell’Ottocento, quando si decise, a seguito di interventi sulla strada che conduce alla stazione ferroviaria, di trasferire il calvario in altro luogo e di sistemare a giardino quell’ampia spianata, chiamata “Scarano”. E del nucleo arboreo originario restano diverse, considerevoli testimonianze solo ad addentrarsi nei vialetti, mentre il richiamo alla municipalità è dato da una fontana collocata proprio al centro della Villa comunale, nel cuore di questo triangolo verde, frequentatissimo dall’intera popolazione per tutto il corso dell’anno.

 

Santuario del Carmine

 Spostandosi dalla Villa comunale verso ovest, si raggiunge il Santuario della Madonna del Carmine, caro alla memoria dei mesagnesi, perché in esso si venera la protettrice della città. La struttura, assieme a quella del tempietto di San Lorenzo, richiama i secoli più antichi del culto cristiano.  L’incedere del tempo attraverso gli stili architettonici è facilmente visibile, anche all’occhio meno esperto, per la convivenza del romanico con il gotico.

Costruita su un ipogeo anacoretico, ritiro cioè di eremiti, le cui strutture sono emerse nel 1975, e luogo dedicato all’arcangelo Michele, in onore del quale, dall’età medievale e proprio nei pressi, si celebrava una famosa fiera, l’attuale chiesa è ad una sola navata ed è attigua al convento dei Padri Carmelitani, la cui presenza a Mesagne risale al XVI secolo, mentre l’attuale loro dimora è della seconda metà del ‘900..

Le strutture murarie del luogo sacro, risalgono alla fine del XIII secolo e, all’interno, conservano un patrimonio artistico e di culto di prim’ordine. Basti pensare al corpo di Sant’Ilario e al Crocifisso provenienti dall’ex convento delle Clarisse, che li ricevettero in dono da Cardinali di Santa Romana Chiesa; basta soffermarsi sul San Michele in cartapesta del Caretta o sulla statua processionale della Vergine del Carmine o sugli affreschi, nell’abside, di Onofrio Bramante.

(Foto quadro del Palvisino).  La panoramica non sarebbe completa se non si ricordassero i diversi cicli pittorici delle cappelle, tutte di chiara ispirazione carmelitana: la “Trasverberazione di Santa Teresa d’Avila” opera secentesca di Diego Bianchi da Manduria, e soprattutto la Madonna del Carmine, con il bambino in trono, incoronata da due angeli, opera cinquecentesca di Francesco Palvisino da Putignano, attualmente rivalutato dagli storici dell’arte che lo avevano considerato, in passato, un madonniero imitatore di Bizamano da Otranto.



 

Insieme si può - questionario

 

Presentazione libro

Modigliani a Mesagne

Mostra modigliani

Per informazioni e prenotazioni
0831.732285
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Tour Mesagne

Raccolta differenziata

Spid point

crowdfunding

tributi


Calcolo IUC 2021
approfondimento su

PON FESR

Adeguamento spazi e aule
per COVID-19

PEBA

 

Città che legge

Museo del Territorio

Raccolta Differenziata

COSA DIFFERENZIARE



  MAPPA RITIRO CARTONE
 
 
Gli orari dell'Ecocentro Comunale di Via F. Marangio sono i seguenti:
•dal lunedì al sabato
dalle ore 08:00 alle 11:45
e dalle 14:00 alle 17:45;
•la domenica dalle ore 09 alle 11:45 e dalle 14 alle 16:45.

Raccolta fondi

 

I percorsi della salute

 

PON LEGALITA'


PON “Legalità 2014-2020. Asse 3, Azione 3.1.1: Avviso pubblico con procedura a valutativa a sportello per l’individuazione di interventi di recupero e rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata in Regione Puglia, Comune di Mesagne (BR), Progetto: “Porte Aperte”, costo totale € 198.500,00.

pagopa



Gli Amici di Snoopy


Carta Servizi

Progetto DEHORS

Cittadini InterAttivi

Teatro comunale

Portale S.A.C.

 


3 Minuti per Mesagne

 

Mesagne che vuoi

Webcam

Area Video

Visite virtuali

riga.jpg
riga.jpg
© 2021 Città di Mesagne - Sito Istituzionale - Partita Iva 00081030744 | via Roma, 4 | tel 0831.732111 | fax 0831.777403
| PEC: info@pec.comune.mesagne.br.it |
| Amministrazione Trasparente | Note legali | Privacy | | DICHIARAZIONE DI ACCESSIBILITA' |

Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.